Torna al blog

Tutela della privacy degli utenti cinesi di Bitcoin: un'analisi approfondita del Mixer Bitcoin di UniJoin.io

Profilo del contenuto

  1. Lo stato attuale della criptovaluta in Cina
  2. Il significato della privacy finanziaria
  3. Comprendere il Mixer Bitcoin di UniJoin
  4. Come utilizzare UniJoin: guida passo passo
  5. Conclusione
Home page di UniJoin

La privacy finanziaria della comunità crittografica cinese è in continua evoluzione, con il governo che ha implementato varie misure normative per controllare l'uso delle criptovalute e monitorare le transazioni nello spazio crittografico.

La situazione è diventata ancora più complessa con il piano della Cina di introdurre una valuta digitale della banca centrale (CBDC). Sebbene lo Yuan digitale abbia lo scopo di migliorare l’efficienza dei pagamenti e ridurre i costi di transazione, alcuni cittadini cinesi lo percepiscono come un mezzo con cui il governo esercita un maggiore controllo sui sistemi di pagamento e la sorveglianza delle attività degli utenti.

Questo articolo fornisce informazioni dettagliate sul panorama delle criptovalute cinesi e suggerisce una soluzione per mantenere la privacy e l'anonimato di un utente crittografico nonostante le rigorose normative crittografiche.

Lo stato attuale della criptovaluta in Cina

La Cina è stata tra i primi paesi ad abbracciare rapidamente la criptovaluta, aprendo BTC China, il suo primo scambio di criptovaluta nel 2011. Nel 2013, Bitcoin è stato inizialmente accettato come forma di pagamento. Le operazioni di mining di Bitcoin su larga scala sono iniziate in Cina nel 2013 e sono diventate un’industria nel 2017.

Per coincidenza, è stato anche il 2013 quando il governo cinese ha avviato la repressione delle criptovalute, esprimendo preoccupazione che le criptovalute potessero destabilizzare lo Yuan, la sua valuta fiat. A partire da settembre 2023, la criptovaluta è considerata illegale in Cina.

Il panorama normativo

La posizione restrittiva della Cina nei confronti delle criptovalute mira a proteggere il sistema economico della nazione e a fermare i crimini finanziari, tra cui la frode e il riciclaggio di denaro. Di seguito è riportata una panoramica delle normative del governo cinese contro la criptovaluta.

Divieto di criptovaluta

Le restrizioni sono iniziate il 5 dicembre 2013, quando la Banca popolare cinese (PBoC) e altre agenzie governative e organismi di vigilanza, come il Ministero dell'Industria e dell'Informazione, hanno vietato congiuntamente alle banche e ad altri istituti finanziari di commerciare in criptovaluta.

Divieto di offerte iniziali di monete (ICO).

Le ICO sono state dichiarate attività di raccolta fondi illegali nel settembre 2017 per combattere le truffe associate alle ICO.

Chiusura dello scambio di criptovalute

A seguito del divieto dell'ICO, il governo cinese ha ordinato agli scambi di criptovalute locali di chiudere volontariamente. Alcuni scambi come BTCC e ViaBTC hanno chiuso i battenti, mentre altri si sono trasferiti all'estero. Ciò ha comportato un calo significativo dell’attività di trading di criptovalute in Cina. Tuttavia, alcuni trader cinesi di criptovalute hanno trovato il modo di aggirare il divieto utilizzando scambi offshore per le loro attività di trading.

Restrizioni al trading e al mining di criptovalute

Nel maggio 2021, le autorità cinesi hanno limitato il mining e il commercio di criptovalute a causa delle preoccupazioni sulla loro natura ad alta intensità energetica e sul loro impatto sugli obiettivi ambientali della Cina. Il divieto di mining ha avuto un impatto globale perché la Cina ha generato circa il 50% della potenza mineraria mondiale di Bitcoin. Nel settembre dello stesso anno, il trading di criptovalute fu vietato, dichiarando illegali tutti gli investimenti, gli scambi e le transazioni in criptovaluta su piattaforme locali o straniere.

Sfide e rischi

Il mercato delle criptovalute in tutto il mondo è suscettibile alla volatilità del mercato, comportando il rischio di perdite finanziarie per gli investitori in criptovalute. La comunità cripto cinese si trova ad affrontare ulteriori sfide, riassunte come segue: preoccupazioni per la fuga di capitali, mancanza di prevedibilità normativa, minaccia CBDC e censura sui social media.

Approfondiamo ciascuno di essi.

Preoccupazioni per la fuga di capitali

La Cina ha severi controlli sui capitali per gestire il movimento di fondi al di fuori del paese, con l’obiettivo di mantenere la stabilità economica. Per raggiungere questo obiettivo, le autorità cinesi impongono limiti alla quantità di denaro che individui o aziende possono trasferire dalla Cina.

Nel perseguimento della privacy e dell’anonimato, i cittadini e le imprese cinesi si sono rivolti alle criptovalute per eludere questi controlli spostando fondi all’estero attraverso le criptovalute invece di utilizzare il sistema bancario tradizionale. Riconoscendo il potenziale della criptovaluta come strumento di fuga di capitali, le autorità cinesi sono ricorse a limitare le ICO e a monitorare da vicino gli scambi di criptovalute per affrontare la loro preoccupazione sulla fuga di capitali.

Valuta digitale della Banca centrale (CBDC)

La Cina ha sviluppato la sua CBDC, conosciuta come Yuan digitale , dal 2014. Lo Yuan digitale non è una criptovaluta; è una valuta fiat sotto il controllo del governo. Le transazioni in Yuan digitale sono più veloci perché bypassano le banche e le tecnologie avanzate nella sua progettazione prevengono la contraffazione, la duplicazione illegale e la falsificazione delle transazioni. Tuttavia, a differenza della criptovaluta, che mira a garantire l'anonimato, il design dello Yuan digitale intende combattere i crimini finanziari e rintracciare i responsabili.

Mancanza di prevedibilità normativa

Il governo cinese ha inviato segnali contrastanti riguardo alla sua posizione sulla criptovaluta. Nonostante la repressione del commercio di criptovalute e di altre attività crittografiche, ha investito nella ricerca e nello sviluppo della blockchain e ha esplorato la tecnologia blockchain nella finanza e nella gestione della catena di fornitura.

In un recente articolo giornalistico, i tribunali cinesi hanno riconosciuto le criptovalute come proprietà legale . Tuttavia, le persone coinvolte in attività crittografiche nel paese devono ancora affrontare severe sanzioni.

Censura sui social media

La Cina è nota per il suo stretto controllo sui contenuti Internet e sulle piattaforme di social media attraverso il suo Great Firewall. Il sistema limita l’accesso a piattaforme e siti web di social media stranieri. La Cina ha sviluppato il proprio ecosistema di social media, tra cui WeChat e Weibo , che sono sotto il controllo del governo e vulnerabili al filtraggio e al monitoraggio dei contenuti. Ciò significa che tutte le attività legate alle criptovalute su Internet sono attentamente monitorate.

Questi fattori danno alla comunità cripto cinese ampie ragioni per preoccuparsi della propria privacy e dell’anonimato. Ma perché la privacy finanziaria è importante per loro?

Il significato della privacy finanziaria

La privacy finanziaria è fondamentale per gli individui e le aziende nel settore delle criptovalute, ma riveste un’importanza ancora maggiore per la comunità crittografica cinese che deve affrontare numerose sfide e rischi. La privacy finanziaria tutela gli individui e le aziende da soggetti malintenzionati che potrebbero sfruttare i loro fondi in criptovaluta o tentare di hackerare le loro partecipazioni in criptovalute. Data la prevalenza di attacchi informatici, frodi e truffe nel settore delle criptovalute, sono necessarie una crittografia solida e altre funzionalità di privacy finanziaria.

Inoltre, gli utenti cinesi di criptovalute apprezzano la privacy finanziaria per proteggere i propri asset crittografici dalla sorveglianza governativa e per partecipare al mercato delle criptovalute senza timore di affrontare ripercussioni legali. Vogliono il controllo sulle proprie risorse finanziarie, dati e strategie senza alcuna interferenza esterna.

Sebbene la comunità cripto cinese tenga molto alla privacy finanziaria, le normative del governo contro la criptovaluta e le attività correlate nel continente hanno rappresentato una minaccia per tale privacy.

L'importanza dell'educazione degli utenti

Ogni utente di criptovaluta deve essere ben informato per gestire i rischi intrinseci associati all'investimento e al trading di criptovalute. Con il crescente numero di frodi e truffe, la formazione degli utenti diventa ancora più critica affinché gli utenti possano riconoscere facilmente i segnali di pericolo e proteggersi dalle perdite finanziarie. Allo stesso modo, la consapevolezza delle misure di sicurezza, come portafogli hardware, password complesse e autenticazione a due fattori, consente agli utenti di prevenire attacchi informatici e furti.

Nello specifico, per la comunità crittografica cinese, l'educazione degli utenti implica la comprensione delle varie leggi che regolano l'uso delle criptovalute. Questa conoscenza consente loro di condurre le proprie attività crittografiche senza violare queste leggi e di salvaguardare le proprie attività e transazioni finanziarie dal controllo del governo.

La privacy è un diritto fondamentale e gli individui che comprendono come funziona la criptovaluta, i rischi associati e il quadro normativo sono meglio attrezzati per esercitare la propria autonomia, libertà finanziaria e diritti alla privacy.

Comprendere il Mixer Bitcoin di UniJoin

Un aspetto essenziale dell’educazione degli utenti è conoscere gli strumenti che possono aiutare a navigare nelle complessità del panorama crittografico e delle relative normative. Uno di questi strumenti è il mixer Bitcoin come UniJoin .

Cos'è UniJoin?

UniJoin è il principale mixer di criptovalute che promette privacy e anonimato agli utenti di criptovalute attraverso l'uso della tecnologia CoinJoin. Oltre a Bitcoin, in futuro sarà in grado di elaborare anche la miscelazione con Ethereum, Litecoin e Tether.

UniJoin consente agli utenti di criptovalute di investire in criptovalute in paesi soggetti a restrizioni, archiviare in modo sicuro i fondi nei loro portafogli digitali in modo anonimo, fare acquisti online e trasferire fondi ad altri utenti senza essere tracciati da soggetti terzi.

Questo affidabile mixer Bitcoin elimina immediatamente i registri una volta completato il processo di mixaggio, garantendo che nessun dato dell'utente venga conservato. Questa funzionalità fornisce un ulteriore livello di protezione, nascondendo i dettagli della transazione al controllo. Supportato dal browser Tor, UniJoin migliora l'anonimato consentendo agli utenti di accedere alla piattaforma come utenti anonimi.

Sia i principianti che gli esperti trovano UniJoin facile da usare. Lanciato nel 2021, UniJoin gode di un elevato rating di fiducia e ha costruito una buona reputazione all'interno della comunità Bitcoin.

Home page di UniJoin

Come funziona?

UniJoin mescola i Bitcoin degli utenti con quelli di altri in un unico pool prima di suddividerli in un'unica transazione. Ogni utente all'interno del pool fornisce monete come input e identifica gli indirizzi di ricezione anonimi come output. Questo processo elimina qualsiasi collegamento tra l'input e l'output, garantendo che un destinatario non possa risalire a quale input corrisponde all'output e viceversa.

Scopri di più sulla tecnologia di miscelazione CoinJoin di UniJoin .

Vantaggi del Bitcoin Mixer di UniJoin per gli utenti cinesi

UniJoin offre numerosi potenziali vantaggi alla comunità crittografica cinese che deve affrontare varie sfide e rischi.

In cima all’elenco di questi vantaggi c’è la privacy e l’anonimato degli utenti. Le straordinarie funzionalità di UniJoin nascondono la cronologia delle transazioni degli utenti, garantendo loro la privacy finanziaria. UniJoin offre inoltre una maggiore libertà finanziaria consentendo agli utenti di evitare censura e restrizioni simili.

Un altro vantaggio importante è la sicurezza. Poiché le transazioni non sono tracciabili, il rischio che le attività degli utenti cinesi di criptovalute vengano rilevate, hackerate e attaccate da criminali informatici è significativamente ridotto. La comunità crittografica cinese può anche diversificare i propri asset tramite UniJoin. Mescolando le loro risorse crittografiche prima di trasferirle negli scambi offshore, ottengono l'accesso alle criptovalute vietate in Cina.

UniJoin è un servizio legittimo e il suo utilizzo riduce al minimo il rischio che gli utenti legittimi vengano collegati ad attività illegali. Tuttavia, è fondamentale essere consapevoli delle leggi cinesi e garantirne la conformità.

Come UniJoin può proteggerti

UniJoin può offrire numerosi vantaggi, ma può davvero proteggere la comunità crittografica cinese? Assolutamente! Ecco come:

  • Lettera di garanzia: dopo che un utente ha inviato monete per la miscelazione, UniJoin fornisce loro una lettera di garanzia, che è una conferma firmata digitalmente dei suoi obblighi. Questo documento funge da prova nel caso in cui un utente sollevi una preoccupazione che richiede verifica.
  • Cancellazione immediata dei registri del negozio: le informazioni relative a un ordine di miscelazione vengono immediatamente cancellate al completamento del processo di miscelazione. Le informazioni diventano non disponibili quando la pagina viene ricaricata. Allo stesso modo, la cronologia della chat viene eliminata alla risoluzione completa di un problema dell'utente.
  • UniCode: poiché nessuna informazione viene conservata oltre il completamento del processo di miscelazione, UniCode funge da riferimento per garantire che un utente non riceva Bitcoin precedentemente mescolati dai precedenti round CoinJoin. La funzionalità UniCode migliora la privacy.
  • Supporto 24 ore su 24, 7 giorni su 7: gli utenti possono chattare con personale di supporto amichevole e competente per assisterli in caso di dubbi o difficoltà incontrati con il servizio UniJoin, come la creazione accidentale di due transazioni su un indirizzo di deposito generato.
Saperne di più

Come utilizzare UniJoin: guida passo passo

Esistono cinque passaggi chiave per mescolare le criptovalute utilizzando UniJoin.

Passo 1

Crea un portafoglio digitale anonimo per archiviare tutti i tuoi bitcoin non tracciabili.

Passo 2

Visita la home page di UniJoin.io e fai clic su "Inizia a mixare" o fai clic sul pulsante in basso per iniziare a creare il tuo ordine di mixaggio Bitcoin.

Inizia la miscelazione di Bitcoin

Passaggio 3

Inserisci l'indirizzo del tuo portafoglio digitale anonimo nel campo designato sul sito web di UniJoin. Hai anche la possibilità di inserire più indirizzi e successivamente determinare la distribuzione di Bitcoin misti agli indirizzi del portafoglio designati.

Passaggio 4

Seleziona la distribuzione del portafoglio e il ritardo desiderati.

  • La distribuzione del portafoglio (solo se 2 o più indirizzi sono stati inseriti come indirizzi riceventi) si riferisce alla fase in cui i Bitcoin misti vengono distribuiti agli utenti. Tuttavia, invece di inviare l’intero importo a un unico indirizzo, UniJoin può distribuirlo su più indirizzi di portafoglio.

  • Ad esempio, se un utente ha inizialmente inviato 2 BTC per la miscelazione, UniJoin potrebbe distribuire i Bitcoin misti come segue:

    0,5 BTC all'indirizzo A
    0,7 BTC all'indirizzo B
    0,3 BTC all'indirizzo C
    0,5 BTC all'indirizzo D

    Puoi stabilire le percentuali di allocazione per la distribuzione dei Bitcoin misti agli indirizzi riceventi regolando il cursore.

  • Il ritardo temporale è una funzionalità controllata dall'utente. Gli utenti specificano quante ore o minuti si aspettano di ricevere i Bitcoin misti. Inizia dal momento in cui una particolare transazione ha ricevuto due conferme dal blockchain explorer. Aumentare il ritardo migliora l’anonimato, poiché impedisce a occhi indiscreti di collegare il momento del deposito a quello del pagamento. UniJoin scoraggia l'impostazione del ritardo a due ore esatte, poiché può indebolire la funzionalità di anonimato.

Passaggio 5

Leggi tutti i termini menzionati in questa pagina e accettali spuntando le caselle.

Passaggio 6

Innanzitutto, assicurati di scaricare la lettera di garanzia poiché questo file sarà fondamentale per inviare richieste di supporto sul tuo ordine su UniJoin. Successivamente, avvia l'ordine di miscelazione inviando la quantità minima di monete non mescolate entro l'intervallo di 24 ore. Il deposito verrà riconosciuto automaticamente dal sistema e inizierà il processo di miscelazione non appena la transazione avrà 2 conferme sulla blockchain. L'importo minimo che puoi inviare al pool è 0,001 BTC e il massimo è 1000,00 BTC.

Passaggio 7

Ricevi Bitcoin misti sul tuo portafoglio digitale. Ciò avverrà in base al ritardo specificato.

Dopo aver effettuato il tuo primo ordine di miscelazione, UniJoin ti fornirà un Unicode, una stringa univoca generata automaticamente che utilizzerai per tutte le future richieste di miscelazione. L'Unicode garantisce che non riceverai indietro Bitcoin dai tuoi precedenti ordini di mixaggio. Unicode è un altro strumento di miglioramento della privacy.

Conclusione

Lo spazio delle criptovalute è intrinsecamente complesso da navigare e normative rigorose, come quelle implementate dalla Cina, amplificano le sfide e i rischi che presenta. Tuttavia, la comunità cripto cinese non deve temere per il futuro della propria privacy finanziaria. Con un’istruzione adeguata e la piattaforma giusta, la loro privacy finanziaria può ancora essere protetta.

Inizia la miscelazione di Bitcoin
Condividi:
Notizie e guide

Articoli simili

October 3rd, 2023
I Segreti Del Monitoraggio Del Dark Web: Proteggere La Propria Impronta Digitale
Questo articolo esplora ciò che il monitoraggio del Dark Web può fare per proteggere le informazioni personali e i segreti aziendali.
9 min da leggere
5810
September 19th, 2023
Territorio selvaggio: perché il Dark Web non è stato ancora bandito?
I criminali informatici coinvolti in attività insidiose come il traffico di droga e armi illegali affollano il Dark Web. Le autorità stanno perseguendo questa parte di Internet?
8 min da leggere
5106
September 3rd, 2023
Sbloccare la sicurezza crittografica: i vantaggi dell'utilizzo di una VPN
Questo articolo illustra come una VPN può proteggere le transazioni Crypto e quali funzionalità VPN possono offrire al meglio.
8 min da leggere
3989

Utilizzare UniJoin per Anonimizzare
le tue criptovalute

Unisciti a Bitcoin Mixer UniJoin per ricevere monete qualitativamente non rintracciabili con l'aiuto della tecnologia CoinJoin.
Utilizzate UniJoin Bitcoin Mixer per anonimizzare le vostre finanze in criptovalute