Torna al blog

Territorio selvaggio: perché il Dark Web non è stato ancora bandito?

Il Dark Web è un'ancora di salvezza che garantisce privacy e anonimato per le comunicazioni, come forum, chat room e denunce. Offre lo stesso vantaggio agli utenti di criptovalute e a coloro che sono cauti nell'essere monitorati da aziende e governi, potenzialmente per guadagnare denaro dai propri dati. Come strumento di comunicazione, supporta molti usi considerati legali e legittimi.

Tuttavia, i criminali informatici e i tiranni godono della stessa privacy e anonimato che li proteggono dalle attività criminali. Alcune attività illecite dilaganti nel Dark Web includono armi e traffico di esseri umani, spaccio di droga e pornografia, che spesso coinvolgono minori. Sebbene la crescita delle transazioni illegali sul Dark Web, comprese quelle con Bitcoin e altre monete private , sia relativamente piccola rispetto ai traffici illeciti globali, molte delle minacce più distruttive per il pubblico sono diffuse su questi siti nascosti.

Un sondaggio globale CIGI-Ipsos sulla sicurezza e la fiducia in Internet ha rivelato che il 71% degli utenti Internet spinge per la chiusura del Dark Web. Le autorità di regolamentazione, le istituzioni finanziarie e le forze dell’ordine di tutto il mondo devono prestare attenzione.

Problemi e sfide affrontate dai regolatori e dalle forze dell'ordine

Sebbene molti utenti Internet chiedano a gran voce la chiusura del Dark Web, anche un numero significativo di persone legittime si sta rivolgendo a metodi crittografati di comunicazione online per mantenere la propria privacy. Un esempio sono gli utenti Crypto che utilizzano mixer Bitcoin come Unijoin per proteggere la privacy delle loro transazioni Bitcoin.

Il bene e il male coesistono nel Dark Web, quindi le operazioni di chiusura devono anche considerare la protezione dei diritti alla privacy degli utenti “buoni” o legittimi come giornalisti, informatori, ricercatori accademici, attivisti per i diritti umani e difensori della privacy. La sfida delle forze dell’ordine sta nell’ideazione di strategie che affrontino il confine sottile tra legale e illegale. Queste strategie devono trovare un equilibrio tra la protezione della libertà degli utenti legittimi e l’eliminazione delle attività illegali dei criminali informatici sul Dark Web.

Un'altra area di miglioramento è l'anonimato e la struttura del Dark Web, che rendono difficile per le forze dell'ordine perseguire attività illegali all'interno dei siti, in particolare quelle che coinvolgono criptovalute anonime . Il dark web è una rete decentralizzata di siti crittografati con indirizzi IP nascosti ospitati in tutto il mondo. Pertanto, è praticamente impossibile chiudere l’intero Dark Web, anche con gli sforzi congiunti delle forze dell’ordine di diversi paesi. Poiché nessuna persona o organizzazione lo controlla, è necessario chiudere ogni sito per disattivare l'intera rete. Considerando la rete Torda solo, ciò significa chiudere oltre 7.000 nodi segreti a livello globale. Se le forze dell’ordine riuscissero a sterminare porzioni specifiche del Dark Web, i criminali informatici si limiterebbero a creare nuovi siti Web e server per sostituire tali blocchi.

Affrontare le irregolarità del Dark Web

La natura globalizzata del Dark Web richiede l’intervento congiunto delle forze dell’ordine di tutto il mondo per vigilare sulle attività illegali. L’Interpol e l’Unione Europea hanno avvertito la necessità di rafforzare la cooperazione contro i crimini informatici e i traffici illeciti attraverso un più sostanziale allineamento strategico delle forze dell’ordine dei diversi paesi.

La condivisione delle informazioni è la parte più significativa di questo allineamento strategico e di collaborazione internazionale. INTERPOL e Frontex hanno creato un quadro globale di condivisione dei dati attraverso iniziative congiunte per ridurre le duplicazioni, aumentare l’allineamento e fornire le informazioni corrette alle forze dell’ordine quando necessario. Questo sistema unificato aiuta i funzionari di frontiera a individuare attività illegali come documenti di viaggio e identità falsificati sul Dark Web.

Attraverso questa strategia e la cooperazione delle autorità di regolamentazione e delle istituzioni finanziarie, i gruppi di applicazione della legge internazionale hanno ridotto significativamente le attività illegali sul Dark Web. Ha inoltre potenziato le capacità tecniche delle forze dell'ordine per chiudere i siti nascosti che svolgono le attività più nefande e controllano il movimento delle transazioni di criptovaluta.

Per superare l'anonimato del dark web, un gruppo di esperti supportato dal National Institute of Justice (NIJ) ha identificato sfide, opportunità e strumenti chiave per aumentarne la visibilità e aiutare le forze dell'ordine a controllarlo. NIJ, un'organizzazione del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, sostiene vari progetti di ricerca per esplorare la natura e la portata delle attività illegali sul Dark Web e fornisce assistenza finanziaria alle forze dell'ordine per la loro battaglia contro questi crimini.

Gli agenti delle forze dell'ordine utilizzano gli stessi principi quando indagano sui criminali offline per la ricerca sul dark web: seguire le piste, valutare le informazioni, raccogliere prove e combinare diversi set di dati per ottenere informazioni preziose preservando la catena di custodia.

Risultati significativi delle forze dell’ordine e dei governi

Il Federal Bureau of Investigation (FBI), la Drug Enforcement Agency (DEA) statunitense, la polizia nazionale olandese e Europol hanno condotto le operazioni di rimozione e di lotta contro le attività criminali online più sofisticate.

Gli sforzi coordinati e l'intelligence operativa condivisa delle forze dell'ordine di 19 paesi hanno permesso di identificare 247 obiettivi di alto valore derivanti dagli arresti e dalla chiusura di due dei più grandi mercati della droga, in particolare il mercato di Wall Street e Valhalla, e altri 50 siti illeciti del Dark Web.

Molti governi in tutto il mondo hanno migliorato le capacità delle forze dell'ordine nazionali di interrompere le attività criminali conducendo operazioni che consentono la "deanonimizzazione" dei server Tor. Ad esempio, il Federal Bureau of Investigation (FBI) degli Stati Uniti ha creato dei nodi nella rete che consentiranno loro di vedere le identità e il luogo in cui si trovano alcuni siti illegali basati su Tor. Grazie alle sue funzionalità potenziate, nel 2014 l'FBI ha bloccato il sito web "Silk Road 2.0", un famigerato mercato del dark web utilizzato da spacciatori di droga, venditori illegali e riciclatori di denaro. A seguito di questo risultato è stata la chiusura dei mercati AlphaBay e Hansa, due dei più importanti successori di Silk Road, nel 2017.

Le forze dell'ordine stanno scoprendo nuovi approcci per eliminare i più famosi siti del Dark Web. Dopo la rimozione di Silk Road 2.0, le autorità hanno appreso che i suoi acquirenti e venditori erano migrati su un altro sito del Dark Web: da Silk Road ad AlphaBay e da AlphaBay a Hansa. Di conseguenza, le forze dell’ordine hanno deciso di provare un approccio diverso per Hansa . Invece di una rimozione, la nuova strategia è quella di prendere il sopravvento. La polizia olandese, che ha rintracciato Hansa nel 2016, ha iniziato a monitorare tutte le attività sul sito. Invece di una semplice rimozione, hanno preso il controllo completo del sito impersonando gli amministratori.

I media hanno notato anche le iniziative di successo dell'INTERPOL. I-CAN o INTERPOL Cooperazione contro la 'Ndrangheta , lanciato nel 2020, era un progetto rivolto al gruppo mafioso della 'Ndrangheta. La 'Ndrangheta è una delle organizzazioni criminali più estese e potenti del mondo.

I-CAN ha prodotto risultati oltre le aspettative. Le loro operazioni hanno prodotto oltre 40 arresti di alto profilo e migliaia di scambi di intelligence. Parte del loro successo sta nell'utilizzare un approccio di applicazione globale e nello sfruttare le capacità e gli strumenti analitici dell'INTERPOL per condividere informazioni, competenze e migliori pratiche.

Attraverso workshop di esperti e partner tecnologici, le capacità delle forze dell'ordine nel Dark Web continuano ad evolversi. Oggi, le forze dell’ordine stanno lanciando una ricerca più ampia per rintracciare e arrestare la palude di spacciatori illegali in agguato e abbattere quei nefasti mercati del web oscuro in tutto il mondo. La ricerca si rivolgerà agli amministratori web e riesumerà i loro database alla ricerca di indizi e prove.

Mentre i trafficanti di droga, i trafficanti di esseri umani e altri criminali informatici continuano a escogitare nuovi metodi per nascondere le loro attività illegali, le forze dell’ordine non vengono lasciate indietro. Lavorare insieme, scambiare informazioni e abbattere muri è qualcosa di cui questi criminali informatici dovrebbero preoccuparsi.

In che modo gli utenti legittimi possono contribuire a combattere le attività illegali sul Dark Web?

L’uso diffuso di Internet, in particolare del Dark Web, aumenta l’esposizione di individui e organizzazioni alla criminalità informatica. Combattere le attività online illegali è difficile, quindi gli utenti di Internet non dovrebbero lasciare tutto alle forze dell’ordine e sapere come navigare in sicurezza nella darknet. In qualità di utenti Internet legittimi, dovete fare la vostra parte in questa lotta contro i criminali informatici. Ma come? Le parole chiave sono tre: Prevenire, Proteggere e Segnalare.

Impedire

Aumentare la consapevolezza e stabilire pratiche online sicure aiuta a prevenire le intrusioni informatiche e i crimini online. Ecco alcune misure di sicurezza da adottare durante la navigazione sul web:

Mantieni le tue informazioni personali per te. Non condividere le tue password o dati sensibili con amici o familiari online.

Fai attenzione quando ti connetti a una rete Wi-Fi pubblica. Non effettuare transazioni con estranei né condurre transazioni sensibili, in particolare acquisti o qualsiasi cosa che coinvolga denaro. I truffatori online possono fingere di essere un dipendente di un'azienda nota utilizzando documenti d'identità falsi per farti credere che la transazione sia legittima e sicura.

Non visitare siti Web sconosciuti e quelli con la reputazione di essere collegati a truffe come il Dark Web. Esplorare il Dark Web senza validi motivi ti renderà vittima del crimine informatico.

Usa il caricabatterie personale e il cavo USB in luoghi pubblici come aeroporti, hotel o centri commerciali per evitare il "succo di succo". Questi luoghi pubblici offrono stazioni di ricarica gratuite che i ladri di identità potrebbero aver infettato con malware, consentendo loro di monitorare e rubare informazioni sensibili dal tuo dispositivo.

Esaminare l'indirizzo e-mail in tutta la corrispondenza e gli URL dei siti Web. Sii scettico nei confronti delle e-mail che sembrano legittime ma hanno indirizzi e-mail discutibili. I truffatori spesso si spacciano per un sito o un indirizzo email legittimo variandone leggermente l'ortografia.

Non fare clic sul collegamento contenuto in un messaggio di testo o e-mail proveniente da un mittente sconosciuto che richiede di aggiornare o verificare le informazioni del tuo account. Per confermare lo stato del tuo account, accedi tramite il sito Web ufficiale dell'azienda o chiama il numero di telefono nella loro directory. Esamina attentamente tutte le richieste e notifiche elettroniche per un pagamento o un trasferimento di fondi.

Proteggere

Crea una password univoca difficile da indovinare per ogni account che possiedi. Rafforza la password rendendola lunga almeno otto caratteri e combinando lettere, numeri e simboli. Non utilizzare password che ti riguardano, come il tuo compleanno o l'anniversario di matrimonio. Sii vigile e cambia frequentemente le tue password.

Se hai un motivo legittimo per accedere al Dark Web, proteggiti utilizzando una rete privata virtuale (VPN) . Una VPN nasconde il tuo indirizzo IP, proteggendo la tua identità e posizione da aziende, governi e altri occhi spioni. Sebbene una VPN non possa proteggerti al 100% dai tracker online illegali, fornisce il modo migliore per mantenere i tuoi dati al sicuro.

Aggiungi un ulteriore livello di sicurezza ai tuoi account abilitando la verifica in due passaggi. Con la verifica in due passaggi, gli utenti sono protetti dalla propria password e, allo stesso tempo, da un codice a cui solo loro possono accedere. Le banche lo fanno per proteggere le tue transazioni bancarie online tramite un PIN monouso (OTP).

Aggiorna regolarmente sistemi e software e installa una soluzione completa di sicurezza Internet per fornire il miglior livello di protezione. La creazione di un programma antivirus affidabile consente di scansionare, rilevare e rimuovere le minacce prima che causino problemi. Questa protezione aiuta a difendere il tuo computer e i tuoi dati dalla criminalità informatica.

Rapporto

Se noti transazioni sospette sui tuoi conti bancari o ricevi sulla tua email la notifica di un tentativo di accesso non effettuato da te, segnalali immediatamente alle autorità interessate. Se ritieni che un ladro di identità online abbia violato il tuo servizio di online banking, chiudi direttamente il tuo account per impedire agli hacker di rubare i tuoi soldi.

Il furto di identità è uno dei crimini informatici più comuni su Internet. Non limitarti a fornire a nessuno le tue informazioni personali, i tuoi documenti d'identità e i dettagli della tua carta di credito. Se cadi nella trappola e comprometti la tua identità, segnalalo alle autorità competenti e presenta immediatamente una denuncia per furto di identità.

Segnalare i crimini informatici alle autorità governative competenti può aiutarle a monitorare meglio le attività online illegali e i criminali informatici.

L'asporto

Non esiste un’unica soluzione per proteggere la rete dal suo anello più debole: gli esseri umani. Il Dark Web sarà sempre lì ed è impossibile eliminarlo del tutto. I governi si trovano ad affrontare una sfida enorme per combattere i crimini che avvengono online. Sebbene le forze dell’ordine abbiano fatto molto, il tentativo di tracciare e chiudere i siti del Dark Web che svolgono attività illegali continua.

I criminali informatici sono costantemente alla ricerca di metodi nuovi e innovativi per svolgere attività illegali sul Dark Web. Gli hacker sono ancora in agguato su Internet per ottenere l'accesso ai tuoi dati e utilizzarli per transazioni illecite.

La chiave per proteggersi da questi criminali informatici è essere consapevoli e stare in guardia. Mentre le forze dell’ordine stanno facendo del loro meglio per proteggere la società da questi crimini, tu puoi fare la tua parte aumentando la tua conoscenza delle minacce informatiche e osservando pratiche online sicure.

Condividi:
Notizie e guide

Articoli simili

October 17th, 2023
Tutela della privacy degli utenti cinesi di Bitcoin: un'analisi approfondita del Mixer Bitcoin di UniJoin.io
La comunità cripto cinese deve affrontare troppi ostacoli per salvaguardare la propria privacy finanziaria e l'anonimato. UniJoin può venire in soccorso?
10 min da leggere
4611
October 3rd, 2023
I Segreti Del Monitoraggio Del Dark Web: Proteggere La Propria Impronta Digitale
Questo articolo esplora ciò che il monitoraggio del Dark Web può fare per proteggere le informazioni personali e i segreti aziendali.
9 min da leggere
5217
September 3rd, 2023
Sbloccare la sicurezza crittografica: i vantaggi dell'utilizzo di una VPN
Questo articolo illustra come una VPN può proteggere le transazioni Crypto e quali funzionalità VPN possono offrire al meglio.
8 min da leggere
3565

Utilizzare UniJoin per Anonimizzare
le tue criptovalute

Unisciti a Bitcoin Mixer UniJoin per ricevere monete qualitativamente non rintracciabili con l'aiuto della tecnologia CoinJoin.
Utilizzate UniJoin Bitcoin Mixer per anonimizzare le vostre finanze in criptovalute