Torna al blog

Che cos'è un mixer Bitcoin?

I governi dei paesi potenti non sono estranei alle speculazioni sulla sorveglianza di massa, una delle quali sono gli Stati Uniti. Nel 2013, un informatore statunitense, Edward Snowden, ha rivelato al mondo che l'Agenzia per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti disponeva di un programma che poteva accedere a qualsiasi movimento di denaro a livello internazionale. Soprannominato "Follow The Money", questo programma consente al governo degli Stati Uniti di invadere la privacy degli utenti regolari in qualsiasi area particolare del mondo al fine di rintracciare le attività di finanziamento illegale delle organizzazioni terroristiche. Questo tipo di programma, sebbene estremamente utile nel suo suddetto scopo, serve fondamentalmente come un gigantesco panopticon che supervisiona tutto ciò che accade nel mondo finanziario, osservando coloro che sono abbastanza ignari di come il loro denaro viene tramandato in tutto il mondo. Non sorprende, quindi, che le persone alla fine sollevino le loro questioni finanziarie dagli occhi attenti del governo. È qui che entra in gioco l'anonimato della criptovaluta e della tecnologia blockchain.

Sin dal suo primo sviluppo, la tecnologia blockchain ha promesso un movimento più sicuro di dati e valuta grazie a come è strutturata la sua crittografia. Le criptovalute offrono una manciata di servizi che molte banche tradizionali non possono fare, come la piena trasparenza del movimento di denaro che assicura all'utente il suo tracciamento accurato, nonché il processo di trasferimento di denaro economico ed efficiente in termini di tempo. La maggior parte delle banche opera su base temporale a causa delle loro risorse ovviamente limitate. La criptovaluta, invece, non funziona allo stesso modo poiché è accessibile al pubblico 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Sebbene la criptovaluta sia un metodo conveniente per effettuare operazioni bancarie sia senza dubbio un fatto inconfutabile, la sicurezza e l'anonimato sono un'altra cosa da considerare. Nel corso del suo sviluppo, la tecnologia blockchain ha mostrato naturalmente la sua giusta quota di paradossi nel suo sistema, uno dei quali è il fatto che vanta la sua capacità di crittografare e bloccare le informazioni sulle transazioni , ma allo stesso tempo disponibile agli occhi del pubblico per soddisfare la visione della piena trasparenza. L'indirizzo, che è una serie di numeri e lettere, utilizzato nelle transazioni può essere visto e rintracciato dal pubblico una volta che la transazione è stata confermata dai miner e memorizzata nel gigantesco database della blockchain.

La piena trasparenza, a sua volta, ha costretto le persone a trovare modi per aggiungere livelli di sicurezza alle loro transazioni in modo che i loro portafogli fossero difficili da rintracciare. Questo è menzionato per la prima volta nel whitepaper originale di Bitcoin, incoraggiando esplicitamente i suoi utenti a cambiare indirizzo in ogni transazione che fanno, che si tratti di vendita, acquisto o scambio di monete. Nel tempo, le persone hanno iniziato ad adattarsi a questa idea creando e sviluppando piattaforme che offrono servizi di privacy per migliorare l'anonimato. Uno di questi è Bitcoin Mixer, uno dei mixer più semplici là fuori che è completo e facile da usare. La maggior parte dei mixer offre agli utenti la possibilità di decidere il tempo di miscelazione desiderato. Il concetto è semplice: più a lungo l'utente è disposto ad aspettare, maggiore è la possibilità che la transazione sia altamente anonima. Bitcoin Mixer non solo offre questo servizio per una criptovaluta, ma anche per altre popolari come ETH e LTC.

Nonostante l'anonimato promesso dai servizi di criptovaluta, l'attività finanziaria di un utente può provenire dalla blockchain fintanto che qualcuno ha un collegamento al proprio indirizzo di portafoglio. Il livello aggiuntivo di sicurezza può scongiurare la minaccia, ma non elimina i rischi. Per mantenere anonime le loro finanze crittografiche, gli utenti hanno bisogno di Unijoin, un servizio di criptovaluta che non richiede registri, quindi non c'è nulla a cui gli hacker possono collegarsi.

Opzioni del mixer principale

Ci sono stati diversi approcci alla tecnologia del mixer, ma attualmente ce ne sono due più popolari che vengono ampiamente utilizzati da persone che generalmente effettuano transazioni utilizzando la criptovaluta. Il primo è il mixer centralizzato. Di solito sono caratterizzati dall'accettare Bitcoin come pagamento e restituire diversi tipi di monete all'utente, rendendo quasi impossibile legare insieme che il denaro proveniva da un'identità. Tuttavia, ci sono ancora alcuni svantaggi di questo tipo di mixer. Come suggerisce il nome, richiede che l'utente si fidi del mixer per trattenere i propri soldi e il fatto che il mixer sappia chi ha inviato e ricevuto esattamente il denaro, il che rende ancora un rischio da tenere a mente se si è davvero preoccupati di rivelare la loro identità. Un altro svantaggio è il fatto che il mixer potrebbe essere una truffa, essenzialmente rubando i soldi dell'utente. Questo è già successo a un certo numero di persone e apparentemente non c'è nulla che l'utente possa fare al riguardo poiché le criptovalute sono ancora in gran parte non regolamentate e le autorità hanno ritenuto difficile controllare.

Chauman CoinJoin, invece, afferma di aver risolto entrambi i problemi precedentemente indicati. Funziona consentendo agli utenti di mettere insieme le proprie monete, ma solo con l'importo esatto di quella particolare moneta. Ad esempio, se 150 utenti decidono di unire 0,002 dei loro Bitcoin in un indirizzo che controllano per fare una grande transazione, tutti possono comunque assumere il controllo di ciascuno dei loro 0,002 BTC, poiché i valori sono tutti gli stessi. Il mixer è anche progettato in modo tale da non poter rubare i soldi degli utenti perché non è costruito per identificare quale moneta è andata dove, rendendo la transazione davvero discreta. Probabilmente l'unico inconveniente di questo metodo è che richiede gli sforzi cooperativi di molte persone per poter lavorare, perché il risultato finale è che più persone stanno mettendo insieme i loro soldi, più sicura è la transazione. Questo conferma che ai mixer piaceChauman CoinJoin e CoinSwap sono alcune delle migliori opzioni per le persone che cercano la privacy, poiché non è necessario che le informazioni del mondo reale vengano rivelate ad altre persone durante il processo di mixaggio, rendendolo più sicuro per gli utenti orientati alla privacy.

Il mix di monete può offrire agli utenti la privacy di cui hanno bisogno, ma la maggior parte degli utenti trova il processo complesso. Gli utenti trarrebbero il massimo vantaggio dalla ricerca di un servizio di criptovaluta che offra un mix di monete semplice da capire, che consenta un mix ottimale e l'anonimato garantito, esattamente ciò che Unijoin ha da offrire.

Legalità

Mentre la mescolanza di monete in sé e per sé è innocua, non si può negare che alcune persone sgradevoli la usano per le loro attività illecite. Questo è uno dei motivi per cui i governi potenti cercano un modo per regolamentare il mercato della valuta digitale in generale al fine di ridurre e/o prevenire i crimini. Tuttavia, ci sono una manciata di modi totalmente comprensibili per utilizzare la miscelazione di moneteper necessità, come quando un ricco utente Bitcoin sta attento al pubblico che sa quanta ricchezza ha nel proprio portafoglio. È sempre una buona opzione a questo punto essere al sicuro dall'essere bersaglio di rapimenti o rapine. Un altro esempio potrebbe essere quando qualcuno è sotto un governo oppressivo che sta monitorando attivamente le attività dei suoi cittadini online. L'utente deve stare più attento, sapendo che è qualcosa di importante quanto il denaro che viene spostato e speso per cose per cui potrebbe finire nei guai.

Come ci si aspetterebbe, ci sono ancora esempi di mix di Bitcoin vietati e scoraggiati, come quando le autorità olandesi hanno notoriamente proceduto a chiudere una piattaforma di mixaggio chiamata Bestmixer a causa delle sue presunte violazioni di riciclaggio di denaro. Questa istanza è un conflitto estremamente difficile. Dopotutto, la privacy è uno dei diritti umani più basilari, come affermato nell'articolo 12 della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo delle Nazioni Unite. Non si può ancora negare che i criminali beneficino, tra le altre cose, di questo diritto umano fondamentale. La conclusione è che esiste praticamente un numero infinito di usi degli strumenti per la privacy e la criminalità è solo uno di questi. Non rappresenta la maggior parte delle persone che usano il coin mix come strumento semplicemente per la privacy. Infatti, una ricerca di Chainalysis ha mostrato che solo una piccola quantità di attività nell'intero mix di monete viene svolta per attività illegali. Per essere più specifici, solo l'8,1% di tutte le monete miste è stato identificato come di origine rubata, ma solo il 2,7% di tutte le monete è stato utilizzato nei mercati darknet. I ricercatori di Chainalysis sono quindi stati in grado di dipingere chiaramente una narrazione secondo cui la maggior parte delle persone che usano il mix di monete vogliono solo che le loro transazioni rimangano sicure e private.

Conclusione

Anche quando viene effettuato il mix di monete, non dovrebbe essere trattato come qualcosa che garantisce la privacy di un utente, perché le criptovalute come Bitcoin ed Ethereum sono estremamente popolari, rendendo più facile per gli estranei fare quella che viene chiamata "analisi Blockchain". Questo è il processo di raggruppamento e riferimento incrociato tra indirizzi e blocchi di informazioni fuoriuscite dalle transazioni al fine di dipingere un quadro più ampio all'interno della blockchain, mantenendo in definitiva una grande quantità di informazioni sull'identità del mondo reale di un utente. È una mossa impressionante e complessa da fare che richiede molto impegno e competenza IT, ma è comunque possibile. Con questo in mente, l'analisi blockchain viene eseguita principalmente da entità con molte risorse a loro disposizione. Un ottimo esempio di ciò è come l'FBI è riuscita a trovare e rintracciare l'indirizzo del traffico in Silk Road e ha lanciato un attacco DdoS. La stessa cosa è successa quando le autorità sono riuscite a scoprire un collegamento tra il trasferimento di denaro Bitcoin e Fancy Bear, un grande gruppo russo di spionaggio informatico sospettato di essere responsabile di una manciata di hacking su larga scala e attività illegali a sostegno degli interessi del governo russo.

Il mix di monete, come qualsiasi altra forma di strumento per la privacy nel mondo reale, è una parte essenziale di ciò che fa lavorare una società verso il progresso. Non dovrebbe sorprendere dire che in questo momento la criptovaluta è ancora nelle sue fasi iniziali, poiché l'inevitabile trasparenza della tecnologia blockchain rende più difficile per le persone mantenere la propria privacy. La valuta digitale deve ancora essere adottata nella nostra vita quotidiana, dal momento che il contante è ancora la modalità di pagamento per beni e servizi per la maggior parte delle persone nel mondo.

Condividi:
Notizie e guide

Articoli simili

September 18th, 2022
I 3 migliori servizi VPN senza registri per l'anonimato su Internet
Sul mercato sono disponibili diversi servizi VPN. Ma quali sono i migliori? Abbiamo selezionato i tre migliori servizi VPN no-log che sono utili per migliorare il vostro anonimato su Internet.
8 min da leggere
1553
September 14th, 2022
Come crittografare dischi e USB?
La sicurezza digitale è una delle principali preoccupazioni degli utenti di Internet. Scopri come crittografare i tuoi dischi e USB.
7 min da leggere
1425
August 28th, 2022
Cos'è la Chainalysis?
La criptovaluta è stata concepita come un mercato libero privo di frodi. Tuttavia, con l'aumento della sua popolarità, le persone hanno trovato un modo per commettere crimini crittografici. hainalysis, con i suoi prodotti e servizi, mira a prevenire e risolvere tali reati.
7 min da leggere
1308

Utilizzare UniJoin per Anonimizzare
le tue criptovalute

Unisciti a UniJoin per ricevere monete qualitativamente non tracciabili con l'aiuto della tecnologia CoinJoin.